Precedente
Successivo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr

Strachì e Gratù

E’ nata l’idea di una cooperativa: un’alleanza per salvare lo «Strachì», formaggio principe di Corna Imagna.

A Corna Imagna li chiamano «Strachì» e «Gratù», insieme alla ricotta e a un formaggio simile allo Strachitunt sono i quattro prodotti tipici degli allevatori del paese.

Formaggi biologici, che spesso vengono richiesti sulle tavole dei ristoranti più noti della nostra provincia.

Per creare un marchio appetibile da presentare sul mercato e rilanciare questo settore, è nata l’idea di una cooperativa: un’alleanza per salvare lo «Strachì», loro formaggio principe.

Un’idea condivisa e sostenuta anche dal Comune, il cui sindaco, Antonio Carminati, è l’anima del Centro studi Valle Imagna.

Così il 15 gennaio nascerà la cooperativa «Il tesoro della bruna»

Oltre alla sede della cooperativa, quindi caseificio, negozio e spazi degustazioni, infatti, la casa in cui nascerà lo Strachì ospiterà locali per valorizzare gli altri prodotti agricoli del paese e per gli incontri degli allevatori.

Obiettivo della cooperativa è incrementare la produzione oltre i tre quintali di latte, superando quindi i 30 stracchini al giorno.

Dopo la nascita della cooperativa, entro aprile si vuole avviare caseificio, l’unico dell’alta Valle Imagna e spaccio per la vendita.

 

 

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
CIBO CRUDO
Precedente
Successivo

Ti potrebbe interessare.....