Precedente
Successivo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su tumblr

Il futuro della memoria – Incontro con Antonio Scurati – 30 Novembre – Almenno San Bartolomeo

ANTONIO SCURATI RACCONTA PICCOLO MONDO ANTICO
incontro con ANTONIO SCURATI

Sullo sfondo dell’Italia risorgimentale, tra il 1848 e il 1859, si svolge il dissidio amoroso e ideale tra Franco Maironi, un giovane di idee liberali, e Luisa Rigey, una ragazza di modeste condizioni economiche. È in breve la trama del romanzo Piccolo mondo antico di Antonio Fogazzaro.

 

Pubblicato a Milano nel 1895, il romanzo divenne in breve tempo un grande successo, anche internazionale.

Antonio Scurati parte dal capolavoro di Fogazzaro per condurci, tra letteratura e storia, a riflettere su di un’epoca, quella risorgimentale e post risorgimentale, intensa e contraddittoria, narrata dallo stesso Scurati nel romanzo Una storia romantica che, seppur intrecciato a un potente quadro del nostro Risorgimento, parla in realtà di noi, di come, straziati da una dolorosa precarietà sentimentale, siamo condannati a vivere tra le rovine di un mondo che sognò gli ideali e gli amori assoluti.

Antonio Scurati (Napoli 1969) è ricercatore alla IULM di Milano e coordina il Centro studi sui linguaggi della guerra e della violenza. Editorialista della «Stampa», tra i suo libri ricordiamo il romanzo d’esordio Il rumore sordo della battaglia (2006), Il sopravvissuto (Premio Campiello), Una storia romantica (2007, Premio SuperMondello), Il Bambino che sognava la fine del mondo (2009, finalista
al Premio Strega), La seconda mezzanotte (2011).

Mercoledì 30 novembre 2011 – ore 20,45
Antenna del Romanico

 

 

 

 

Precedente
Successivo
Precedente
Successivo
CIBO CRUDO
Precedente
Successivo

Ti potrebbe interessare.....